• Diario

    Posted on July 28th, 2008

    Written by Rubber

    Tags

    barcollo - logo_ombra.jpg
    Eccoci qui reduci dalla magnifica serata a Paesana!Ci siamo molto divertiti a farvi ballare coi nuovi pezzi…stiamo ancora lavorando alla scaletta, ma almeno abbiamo visto che ci stiamo muovendo nella direzione giusta.

    Ma veniamo alla calda telecronaca dell’evento.

    Come al solito ci siamo svegliati con la mente già focalizzata sull’evento “concerto” da veri professionisti…tanto che ci siamo subito dispersi..chi in montagna al laghetto con la morosa, chi a “piegare” in moto, chi a piegare la biancheria in famiglia, chi a passare la domenica in camper,parcheggiato però nel cortile della propria casa. Come fanno i Torinesi che vengono in vacanza nelle nostre verdi vallate e poi si parcheggiano nella prima torrida piazzola d’asfalto che vedono, possibilmente vicino alla statale. Roba che in confronto respirare l’aria cittadina di Pechino è come farsi un aerosol alla menta.Scusate la digressione..ma è che odio i camperisti con tutto me stesso.

    Ma torniamo a noi.. Il Pillo e io invece siamo andati in piscina a mostrare i muscoli (facciali) e a ammirare le signorine col costume che si vede addirittura l’ombelico (uuuuu!) senza però osare baccagliare nessuna perchè siamo timidi. Al sopraggiungere della pioggia siamo poi partiti alla volta di Paesana recitando un potentissimo mantra durante tutto il viaggio per far tornare il sereno.Il mantra in questione è “lady oscar”,che sembra una cazzata, ma cantata con la giusta intonazione fa miracoli meteorologici.E così fu…la sera è tornato non solo il sereno, ma c’era pure l’aria calda. Che a Paesana l’aria calda non si vedeva dal 1902 (quando un signore per sbaglio ha cantato lady oscar..).

    Tornati da mari,monti e laghetti,ci siamo ritrovati tutti puntualmente a tavola, davanti a una montagna di deliziosa carne alla brace. Pasciuti come dei vitelli da ingrasso,ci siamo goduti il concerto di un gruppo punkettone che ha suonato prima di noi e il concerto dei Falso Allarme. Stavamo quasi per tornare a casa, felici della serata quando l’organizzatore ci ha ricordato che a quel punto toccava a noi suonare…

    Così siamo entrati nella cabina del telefono che ci portiamo dietro per cambiarci come superman e,vestiti con la divisa nera e brandendo gli strumenti, siamo saliti di corsa sul palco urlando “all’arrembaggiooo”. Facendo anche spaventare un po’ i Falso Allarme che non erano ancora scesi dal palco, e che per paura avevano già tirato fuori i portafogli. Comunque,bel concerto..abbiamo cannato addirittura meno di quanto previsto dal manuale Sisimizi e ci siamo molto divertiti!

    Grazie a tutti i caldoni che ballavano:siete stati fantastici!!
    Ringraziamo anche gli organizzatori che ci hanno dotato di un virtuale braccialettino all inclusive che ci permetteva di mangiare e bere gratiss come nei villaggi turistici. Questo ha fatto si che dopo il concerto “ufficiale”, belli carburelli, ci trasferissimo ad una calda tavolata armati di chiatarra e ugola e dove abbiamo dato il meglio di noi stessi in un secondo concerto, intonando pezzi della levatura di “madonnina dai riccioli d’oro” e “il ragazzo della via Gluc”…

    Poi col Pillo ce ne siamo tornati alle nostre austere abitazioni con lo sgiài di incontrare i carabinieri per la strada…non per il test dell’alcol, ma perchè con l’ugola totalmente brasata parlavamo come due viados di periferia…

    Un saluto e alla prossima…che sarà a Cuneo a Settembre!

    This entry was posted on Monday, July 28th, 2008 at 18:42 and is filed under Diario. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
  • 1 Comment

    Take a look at some of the responses we've had to this article.

    1. grandi sisimizi! un nome, una garanzia!!!

  • Leave a Reply

    Let us know what you thought.

  • Name (required):

    Email (required):

    Website:

    Message: