• Varie

    Posted on February 19th, 2007

    Written by Rubber

    Tags

    Interprais

    Cuneo, ultima frontiera.. dal diario di bordo dell’astronave Sisinterprais.

    Continua il viaggio dell’equipaggio alla ricerca di forme di musica mai conosciute prima. Venerdì scorso (secondo il calendario terrestre) il comandante Bob ha lanciato l’astronave verso una strana costellazione di accordi. Un agglomerato sconosciuto di diesis-bemolle-diminuita-settima mai vista. Una delegazione dell’equipaggio formata dall’addetto agli strumenti di analisi trombo-spaziali Luke Skywalker e dal guardiamarina Jerry si sono teletrasportati sull’agglomerato cercando di carpirne i segreti. I due effettuano subito una scansione col basso stellare e con la tromba faser e scoprono così che l’ammasso di accordi era in realtà una mutazione del giro classico ska sol-do-re. I due tornano sull’astronave che però nel frattempo era sempre più attratta gravitazionalmente da questo curiosissimo giro di accordi mutante. Bisognava intervenire. Il comandante Bob ha poco tempo per agire e decidere una linea d’intervento: bisogna ricorrere alle armi. Rubber, l’addetto ai sistemi di attacco, punta una batteria di missili fotonici in direzione dell’agglomerato stellare. Dapprima i colpi sono imprecisi e fuori tempo e non riescono a colpire il nucleo. Ma poi finalmente con l’ausilio del metronomo galattico si riesce a centrare l’obiettivo. La Sisinterpais è salva e l’agglomerato sconosciuto di accordi, con l’aiuto di tutto l’equipaggio, si è trasformato in una costellazione Swing. Un’altra avventura nello spazio pentagrammato si è conclusa… cosa riserverà il futuro? lo scopriremo nella prossima puntata..

    This entry was posted on Monday, February 19th, 2007 at 12:42 and is filed under Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
  • 0 Comments

    Take a look at some of the responses we've had to this article.

  • Leave a Reply

    Let us know what you thought.

  • Name (required):

    Email (required):

    Website:

    Message: